Misurare l’umidità in casa con l’Igrometro

Come misurare l’umidità in casa? C’è uno strumento apposito che ci aiuta a capire quando ad esempio è il caso di aprire le finestre per far cambiare l’aria o lasciarle chiuse. Vediamo insieme come utilizzarlo e cosa fare in condizioni di umidità eccessiva.

Come misurare l’umidità in casa e fuori

L’umidità è uno dei problemi più fastidiosi che si possono manifestare all’interno di una abitazione. Le cause sono tantissime ma è necessario prevenire il problema, o risolverlo, al fine che non si sviluppi la muffa sui muri o si formino insetti nei cassetti o nei libri come gli psocotteri. Ricordiamo infatti che proprio la muffa non è salutare tanto che alla lunga può portare a dei problemi respiratori, inoltre rovina i muri. É doveroso quindi adottare misure preventive per evitare situazioni fastidiose.

Il tasso di umidità all’interno di un ambiente chiuso non deve essere maggiore del 60% massimo 70%; al contrario, l’aria non deve essere troppo secca perché si rischia di compromettere così le mucose di naso e gola.

Cosa crea l’umidità in casa

Umidità i ncasa

Quali sono le cause dell’umidità eccessiva? Ce ne sono tantissime ma tra le più ricorrenti troviamo:

  • Coibentazione dei muri esterna non corretta ed a contatto diretto con il terreno eccessivamente umido;
  • Mancanza di cappotto termico e quindi isolamento con l’esterno poco efficace;
  • Condizioni idrogeologiche particolari, se è al piano terra, può essere un problema se la casa è posizionata vicino al mare o a corsi d’acqua anche sotterranei;
  • Mancanza di areazione e ventilazione adeguata degli ambienti.

Come eliminare l’umidità in eccesso

Per prevenire al meglio ed evitare che si crei condensa e quindi la formazione di umidità, sarà necessario:

  • Arieggiare di mattina le stanze per almeno 10 minuti (per disperdere l’umidità accumulata durante la notte);
  • Evitare il ristagno d’acqua all’interno dei sottovasi delle piante;
  • Utilizzare la cappa ogni volta che si cucina;
  • Utilizzare un Deumidificatore negli ambienti più soggetti alla formazione di umidità e condensa come cucina e bagno;
  • Non far asciugare il bucato in casa.

Ma per capire quanta umidità ci sia in casa esiste uno strumento apposito, ideale per fronteggiare questa problematica e agire immediatamente quando la percentuale sale (può bastare a volte anche solo aprire le finestre, quando è il momento e se necessario).

Cos’è un Igrometro e come funziona

Igrometro per misurare l'umidità in casa

Lo strumento di misurazione che tutti dovrebbero avere in casa si chiama Igrometro ed è utile per misurare l’umidità in casa. All’interno della propria abitazione spesso e volentieri ci si ritrova con un tasso elevato di umidità che può diventare dannoso per la Casa e la Salute di chi ci abita.

Tipi di Igrometri in commercio

  • Igrometro digitale: Questo strumento elettronico moderno è dotato di sensori e schermo LCD in grado di rilevare tutti i parametri che identificano i valori attuali dell’umidità dentro una stanza. Possiede anche funzioni aggiuntive come orario e temperatura.
  • Igrometro a cappello: Conosciuto anche come a Saussure si distingue per essere analogico con lancette che si muovono indicando la percentuale esatta di umidità che percepisce nell’aria.
  • Igrometro con stazione meteo: Leggermente più avanzato e completo sotto ogni sua forma, che non solo indica l’umidità presente all’interno di un ambiente ma è in grado anche di rilevare quella esterna insieme alla temperature e il meteo.
  • Igrometro a condensazione: Strumento innovativo molto interessante che si occupa di misurare la temperatura attraverso l’evaporazione dell’etere (composti organici volatili), misurandone il valore grazie a pareti specchiate inserite al suo interno.
  • Igrometro a bulbo: che sfrutta l’abbassamento di temperatura generato dall’evaporazione dell’acqua contenuta al suo interno.

Come utilizzare l’igrometro

Una volta che si è acquistato l’igrometro si dovrà fare attenzione alla sua posizione e altezza. In linea generale si dovrebbe pensare ad una posizione centrale rispetto alla casa escludendo gli angoli periferici. Altra condizione fondamentale è l’altezza, infatti lo strumento dovrà essere posizionato a circa 1, 1.5 metri d’altezza.

La lettura dei dati può variare durante il giorno, l’importante è mantenere una soglia di umidità in casa che va dal 40% al 60%. Nel caso dovesse aumentare, utilizzare un deumidificatore portatile o se si dispone di un condizionatore, è possibile utilizzare la funzione DRY.

ThermoPro TP53 Termometro Igrometro...
  • 【Indicatore di Comfort...
  • 【Elevata precisione e...
  • 【Record alti e bassi】 Il...
Offerta
TFA Dostmann 45.2033 Eschenbach...
  • Igrometro da 0.a 100%,...
  • Termometro da -15.a 60.gradi,...
  • Non sono necessarie batterie

Igrometro interno/esterno

Se utilizziamo un igrometro in grado di leggere anche l’umidità esterna, nel caso in cui quella interna supera quella esterna, è consigliato aprire le finestre per pareggiare i livelli di umidità ed asciugare così la casa.

BACKTURE Stazione Meteo, Stazione...
  • [3 canali di temperatura e...
  • [Visualizzazione di più dati]...
  • [Previsioni del tempo] Dopo...
Seguimi su Telegram!

Segui Casafare.it su Telegram per ricevere gratuitamente interessanti consigli sul mondo della casa e per restare aggiornato!

Lascia un commento